Spedizione gratis sopra i 49 € | Pacco 100% Anonimo

PassionInLove

Sexy Shop Online

0
Your Cart

Fare outing: il significato

fare outing cosa significa

Molto spesso si tende a confondere il fare outing con il coming out. In realtà si tratta di due cose diverse e per questo è bene imparare a distinguerle tra di loro. Spesso nella vita le persone amano tendere nascoste dentro di se stesse alcuni aspetti privati che fanno parte della loro vita. Soprattutto, quando si tratta del tema della sessualità. Molti e molte faticano ancora ad oggi ad aprirsi e a dichiarare apertamente ad amici e parenti qual è il loro orientamento sessuale. Il fatto è che, come sappiamo tutti/e, ancora ad oggi risulta strano quando una persona si eccita in modi diversi da quelli tradizionali. In altre parole, la società contemporanea accetta gli eterosessuali, ma fatica ancora a capire i bisessuali, gli eterosessuali, i transessuali e via dicendo. Quando non si ha un orientamento “classico”, è possibile subire una serie di discriminazioni, sia verbali che fisiche. Ecco che molti/e non si sentono protetti/e nel dichiarare apertamente da quali persone sono attratti/e.

fare outing

Fare outing: che cosa significa esattamente

Quando si parla di fare outing si fa riferimento a una terminologia tipica della comunità LGBTQA+. Si riferisce al fatto di dire quale sia l’orientamento sessuale di una persona – parente, amico o conoscente che sia – senza che però ci sia stato il suo consenso. In inglese il verbo “to out” significa “buttare fuori”: nel coming out succede proprio questa dinamica. Si dice, si sputa fuori quello che una persona non avrebbe mai voluto dire. O, comunque, l’avrebbe detto secondo i suoi modi e i suoi tempi e alle persone che avrebbe reputato adatte. In questo caso si capisce bene come il fare outing è una pratica scorretta per chi ha deciso di mantenere nascosto il suo orientamento sessuale verso gli altri. Al giorno d’oggi questo concetto non si usa solamente per descrivere la dinamica per cui una persona svela le preferenze sessuali di un altro. Si usa anche quando si palesa un segreto o qualcosa di intimo di qualcuno, senza che lui/lei ne sia a conoscenza.

LELO ENIGMA CRUISE DUAL STIMOLATION SONIC MASSAGER DEEP ROSE

Fare outing: quando nasce il termine

Il termine fare outing si usa spesso nel linguaggio quotidiano e come abbiamo visto può avere più di un significato. Questo cambia a seconda del contesto in cui si usa, sta ad indicare un “tirare fuori” cose diverse. Sempre, però, a discapito di un’altra persona, sia che lo si faccia in buona che in cattiva fede. Il termine outing è relativamente recente ed è nato negli Stati Uniti a partire dagli anni Novanta. Lo si è visto comparire per la prima volta sul Times, la nota rivista statunitense, dove si invitavano le persone a fare coming out, ovvero a dichiarare il proprio orientamento sessuale. Si spiegava anche come il fare outing venga spesso utilizzato come modo per ricattare qualcuno, per abbassare la sua autostima e metterlo in una condizione di inferiorità. A volte non le persone lo fanno per ingenuità o per ignoranza, ma talvolta la questione è meno idilliaca di quanto si possa pensare. Le lingue velenose possono far questo ad altro pur di soverchiare qualcuno!

Potrebbero interessarti anche:

Eteroflessibilità: che cos’è

Educazione Sessuale, generi e orientamenti

Pansessuali e bisex: quali le differenze?

Cose da fare prima del sesso

close

10%

di sconto, solo per te 🎁

Iscriviti per ricevere il tuo sconto esclusivo e ricevere aggiornamenti sui nostri ultimi prodotti e offerte!

Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.